Centro Studi Tibetani “Mandala-De Ua Ling” -Merano (BZ)

Il PROGETTO TABO ed il “Quaderno Volante"


taboTabo è un piccolo villaggio con un importante monastero a 3.300 metri di quota, tra le montagne himalayane, nella valle dello Spiti, nel nord dell'India. In questa remota regione indiana hanno sempre vissuto popolazioni tibetane le quali, dopo la divisione tra Cina, Tibet e India si sono trovate al di là di un confine che i nomadi ed i pastori tuttora non riconoscono. Durante la stagione invernale che dura circa sei mesi la valle dello Spiti rimane completamente isolata dal resto del mondo a causa dei passi himalayani impraticabili. L’economia della valle si basa quasi esclusivamente sulla produzione agricola che tuttavia produce un solo raccolto all’anno, quando va bene.



Il Progetto Tabo promosso dal Centro Studi Tibetani Mandala Deua Ling di Merano ha consentito, con il prezioso sostegno dell' Ufficio Affari di Gabinetto della Provincia di Bolzano, della Fondazione Cassa di Risparmio, ed altri benefattori privati, di aiutare economicamente la scuola elementare Serkong Primary School di Tabo.


Tabo 2015

scAnche nel 2015 il progetto della “Scuola sul tetto del mondo” con i suoi “Quaderni volanti” ha ulteriormente sviluppato la collaborazione con le scuole di Bolzano e la Serkong Primary School of Tabo nella valle dello Spiti (Himachal .Pradesh) in India.


Gli obiettivi che ci eravamo posti nel corso dell’anno erano vari e tutti sono stati raggiunti. Questi in sintesi i contenuti ed i risultati: 


 
ded1-l’intervento di un team  di medici dentisti (5) che controllassero (check up) curassero tutti i bambini (280) della scuola e lo staff di insegnanti e inservienti-collaboratori(20).
 






pl2-la conclusione dei lavori di pavimentazione dello spazio per lo sport e le manifestazioni culturali all’interno della scuola (Playground).

 








bh3-la compilazione e lo scambio dei cosiddetti “Quaderni volanti" tra il Gymnasium Walther von der Vogelweide Bozen e la scuola Serkong di Tabo.
 




1- Nel primo caso l’ottimo lavoro dei 5 medici dentisti provenienti da varie  zone italiane, molto preparati per questo tipo di interventi in zone difficili come questa (3.300 m. d’altezza ,con interruzioni di energia piuttosto frequenti) ha permesso di monitorare, classificare e curare tutti i bambini della scuola ed il personale docente con gli inservienti.

Va sottolineato che oltre alle ottime competenze tecniche del team medico, anche la loro capacità di adattamento e la loro autonomia ha garantito il successo. Fondamentale  il coordinamento avvenuto prima del viaggio con i medici dentisti Neozelandesi che intervengono gia da qualche anno nella scuola
E inutile ricordare che  il loro intervento è stato completamente volontario, gratuito e a loro spese ,compresi i materiali (dentifrici e spazzolini) distribuiti.

2-La pavimentazione del "playground",iniziata lo scorso anno e stata completata ed organizzata per accogliere le strutture sportive che saranno parte del  progetto del prossimo anno.

3- I "quaderni volanti "sono stati completati con piccoli elaborati in inglese accompagnati da disegni e proposte di amicizia che verranno riproposti ad alunni della scuole medie e superiori di Bolzano.
Attraverso lo scambio dei "quaderni" da anni si è sviluppata ,tra i giovani partecipanti delle scuole coinvolte ,una cultura della conoscenza dell'altro che ha permesso di entrare in contatto con realtà e culture diverse dalla propria.
 
A tutto ciò va aggiunta la nuova organizzazione che la scuola sta elaborando e concretizzando.
Dopo la morte nel 2013 di Geshe Sonam Wangduy, abate del monastero di Tabo e ideatore ,su richiesta esplicita del Dalai Lama della Serkong Primary Scool, la cui  figura era fondamentale per l' accurata presenza ,oltre che nel monastero di cui era a capo,anche nell,organizzazione scolastica che benche laica dipende dal monastero dal punto di vista organizzativo ed economico. Ora ,dopo due anni ,il nuovo Abate, Kalden Rimpoche che l'ha sostituito e una figura di rilievo anche nel campo della conduzione di scuole. Si e inoltre aggiunta la nuova direttrice: madam Kalsang ,di origine tibetana ,con una buona formazione e la padronanza del tibetano ed inglese, che usa anche nei dialoghi con insegnanti ed alunni.
Vi sono inoltre stati dei primi incontri con scuole provenienti dalla Polonia, e gruppi di giovani volontari Australiani .
Nel progetto del prossimo anno stiamo elaborando insieme una nuova formazione degli insegnanti che dovrebbe svolgersi nel 2016-17, anche in collaborazione con un gruppo svizzero che segue da anni il progetto e delle ricerche storico-linguistiche sulla cultura tibetana in collaborazione con l'universita di Vienna.
Ribadisco ancora una volta l'importanza del coinvolgimento di scuole della nostra regione e ringrazio profondamente anche a nome della nostra associazione:CentroStudi Tibetani Mandala Deualing di Merano per il vostro generoso contributo.

 
bamCome funziona l’adozione a distanza per gli alunni della scuola di Tabo.

L'adozione e semplice, si tratta di inviare sul CC dell'associazione:

Cassa di Risparmio di Bolzano-sede Merano

IBAN: IT35 I060 455 859 000 000 500 2549  "Progetto Tabo"
250€ annuali che servono a pagare la retta di mantenimento a scuola per l'intero anno.


La scuola è residenziale, ciò significa che i bambini vivono tutto l'anno scolastico: da marzo a novembre, nelle strutture della scuola con vitto e alloggio.

Ogni anno le famiglie adottive riceveranno la ricevuta ed  il resoconto della situazione scolastica, in seguito ci sara tempo fino al maggio ,prima della mia partenza per Tabo, per mandare i vostri dati con indirizzo di casa,e mail ed eventuali lettere o piccoli regali per i bambini.
I bambini adottati a distanza e coordinati a Tabo dal maestro Dorje,mandano sempre una lettera all'anno al proprio genitore adottivo,(“sponsor"come lo chiamano loro).
I bambini vengono scelti in base alla loro situazione familiare di bisogno (ecnomico ed affettivo) dal coordinatore scolastico della scuola ( Dorye-la) e dalla direttrice (madam Kalsang) .
La cifra dovra arrivare al conto della nostra associazione prima di Giugno per poter poi essere mandato a Tabo.
Al mio arrivo,come faccio ogni anno da quindici anni controllero il tutto con incontri sia con i genitori dei bambini che con il coordinatore, la direttrice e l'abate del monastero Kalden Rimpoche . Una ricevuta verra rilasciata dal Monastero di Tabo che gestisce da oltre 15 anni la scuola Serkong School, laica e parificata a quelle governative (purtroppo molto scarse e poco frequentate) .
Luciano Casagrande


PROGETTO TABO IN PASSATO :


TARGA CENTRO
Negli scorsi anni grazie al contributo della Provincia di Bolzano, all’interno del complesso scolastico di Tabo è potuto sorgere un ostello che ospita gli oltre 120 bambini di tutta la valle,  bambini che altrimenti non avrebbero potuto andare a scuola.
Successivamente, grazie ai proventi di alcune iniziative di beneficenza promosse dal Centro Studi Tibetani, si è potuta acquistare una cucina che permette di preparare 130 pasti.




ggGrazie ancora al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano sono stati acquistati 144 banchi scolastici più sedie e tavoli per la mensa.

sdg

Grazie al contributo di privati ed ai proventi di alcune iniziative organizzate dal Centro, nel settembre 2011 è stato acquistato un impianto ad energia solare per il riscaldamento dell'acqua.














VEDI FOTO TABO 2015



QUADERNO VOLANTE

Il film : "Tashi Delek –  Flying Notebooks"

Per testimoniare il progetto e per sensibilizzare l'opinione pubblica al dramma degli esuli tibetani in India, Lorenzo Paccagnella, della scuola di cinema ZeLIG,  ha girato il documentario Tashi Delek – Flying Notebooks", in collaborazione con RAI Sender Bozen.  Il DVD può essere acquistato presso il Centro Studi Tibetani di Merano, telefonando al 3357825870 o scrivendo a   cestuti@tiscali.it

 

 logo fondazione